Guasconi - Vigevano nel Tempo

Vai ai contenuti
...Ci stiamo pensando...
Fra il Trecento e il Quattrocento, l’ingegneria tutta conosce una stagione di grandi progressi sia a Firenze dove opera il genio di Filippo Brunelleschi che al Nord, dove s’intensifica lo sforzo già vivo di razionalizzare il patrimonio delle acque: per irrigare i campi, per agevolare i trasporti, per creare le fonti d’energia indispensabili per la nascente industria metallurgica e per la macinazione dei cereali necessari alla crescita demografica. Si segnala il nome di Giuliano Guasconi, il progettista della Roggia Mora e di altri come Filippino degli Organi da Modena, Fioravante Fioravanti da Bologna, Bertola da Novate, Bartolomeo della Valle. Molte delle imprese sono seguite dallo sguardo scientifico indagatore di Leonardo che registra invenzioni e progressi in disegni vergati con mano divina.
Da un'idea di Carlo Stagnoli e Adriano Freri
© 2020 - VnT - MB - Cookies policy
Loghi piè di pagina
Torna ai contenuti